LIPOFILLING- Seno

A COSA SERVE

La tecnica del Lipofilling prevede l’aspirazione di grasso da una regione del corpo in cui è naturalmente presente in maggiori quantità come addome, fianchi, cosce e la sua reinoculazione in un’altra regione corporea al fine di correggere la perdita di volume e di migliorare la definizione.

In passato, intorno agli anno ’80, questa tecnica suscitò molte critiche a livello mondiale perché si temeva che l’impianto di grasso nella mammella potesse in qualche modo rendere difficile lo studio della ghiandola mammaria per la prevenzione tumorale. Ma ai giorni nostri questa tecnica ha ottenuto il riconoscimento da parte della scienza a livello internazionale, eliminando qualunque dubbio sulla pericolosità di questa metodica.
Una recente indagine effettuata su un numero molto elevato di chirurghi plastici americani ha rivelato come oltre il 70% di loro usa regolarmente il lipofilling per la ricostruzione della mammella dopo interventi oncologici e per motivi prettamente estetici.

 

COME FUNZIONA

Il grasso, dopo essere stato estratto mediante cannule da lipoaspirazione, viene elaborato con particolari tecniche e iniettato nello stesso individuo in aree dove si richiedono aumenti di volume.

 

TRATTAMENTO

L’intervento di lipofilling  richiede solitamente un’anestesia locale, sia della parte donatrice che di quella ricevente.

Gli esiti cicatriziali sono sostanzialmente invisibili, localizzati in aree ben nascoste nelle sedi di prelievo, a seguito di incisioni di pochi millimetri, effettuate per introdurre la cannula per l’aspirazione del grasso. Nelle sedi riceventi vi è assenza di esiti cicatriziali in quanto il lipofilling viene effettuato mediante micro cannule senza alcuna incisione.

La durata dell’intervento può variare da una a due ore circa ed il risultato, apprezzabile già dopo le prime tre settimane, sarà definitivamente raggiunto a distanza di circa sei mesi dall’intervento.

 

Hai delle domande da pormi? Contattami subito